Home

Benvenuti!

La nostra malga si trova all’inizio della Val Gardena in Alto Adige su un’altezza di 1315 m.

Da noi si apre uno splendido panorama dalle Dolomiti fino all’Ortles. Non solo il luogo tranquillo e soleggiato ma anche la cucina con le sue specialità tirolesi invitano a sostare sulla malga tutta la famiglia.

Mentre gli adulti si riposino sugli sdrai, i bambini possono divertirsi sul campo giochi, al ruscello o osservando le mucche e i maiali.

Si può raggiungere la malga a piedi attraverso il sentiero forestale da S.Pietro/Laion in 1,5 ore e da Laion in 2,5 ore. Invece da Ortisei, dopo breve risalita con la funicolare fino alla Rasciesa, si raggiunge la malga in 1,5 ore. Si può raggiunger la malga anche dalla Val di Funes e dall’Hotel Gnollhof.

Vi aspettiamo
La familia Rabanser

Escursioni

Escursioni

I sentieri più semplici da raggiungere la malga Ramitzl sono da San Pietro o Laion e da Ortisei.

Da San Pietro di Laion:
Dalla Chiesa di San Pietro si parte in direzione nord-ovest leggermente salendo seguendo i segnavia “Ramitzler Schwaige” e “Raschötz” (Rasciesa). Passando per i prati si arriva dopo 10 min. ad un incrocio dove si prende la strada forestale per i boschi. Dopo ca.80 min. si raggiunge la malga Ramitzl.
(1,5 ore; difficoltà facile).

Da Laion:
Dal centro del paese di Laion si prende il marchio n°35 Rasciesa fino all’incrocio Fraina/San Pietro. Da lì si prende il sentiero verso ovest salendo per i prati fino al bosco. Si prosegue per il sentiero forestale per il bosco fino alla malga “Ramitzler Schwaige”.
(2,5 ore; difficoltà facile). Una descrizione piu preciso si trova qui.

Da Ortisei:
Da Ortisei si prende la funicolare che ci porta sulla Rasciesa. Arrivati sulla Rasciesa, si cammina verso est sull’altipiano, che ci offre un panorama splendido, fino alla Capella della Rasciesa di Fuori. Si prosegue a discesa per il segnavia 35 “Ramitzler Schwaige“ su sentiero detritico e poi piano lungo prati alpini e bosco fino alla malga.
(1,5 ore; difficoltà media). Una descrizione piu preciso si trova qui.

Da Val di Funes:
Da S. Maddalena di Funes si segue il marchio n°28 fino alla Baita Brogles. Si cammina verso ovest fino alla Capella sul Rasciesa di Fuori. Da lì si prosegue in discesa per il segnavia n°35 “Ramitzler Schwaige”.
(4,5 ore; difficoltà media-avanzato). Una Descrizione piu preciso si trova qui.

Per non dovere ritornare fino al paese del inizio a piedi è possibile di prendere l’autobus da Chiusa, Laion, San Pietro, Ortise, Santa Christina e Selva. Per l’orario si guarda sotto www.sii.bz.it.

Cibo e bevande

Cibo e bevande

Alla nostra malga venite viziati con specialità tipici tirolesi come i canederli, lo speck, il Kaiserschmarren, lo strudel di mele e prodotti di produzione propria come il formaggio grigio e il burro.

Per preparare piatti gustosi e sani usiamo tanti prodotti coltivati e prodotti direttamente sulla malga o sul nostro maso di certificazione biologica come verdure, latte, burro, formaggio, ricotta, jogurt, sciroppi, uova e speck.

Nella spesa facciamo attenzione sull’origine regionale.

Chi siamo

La nostra malga si trova all’inizio della Val Gardena in Alto Adige su un’altezza di 1315 m.

Da noi si apre uno splendido panorama dalle Dolomiti fino all’Ortles. Non solo il luogo tranquillo e soleggiato ma anche la cucina con le sue specialità tirolesi invitano a sostare sulla malga tutta la famiglia.

La storia della nostra malga

La denominazione “Ramitzler Schwaige” si compone dal nome del maso “Ramitzl” che si trova a San Pietro/Laion e il nome “Schwaige” che è un concetto alpino che significa “pascoli montani con malga dove si lavora il latte”.

1946/47: Sull’alpe del Maso Ramitzl si costruisce una malga. D’estate si pascolano le mucche e i bovini sui pascoli montani ricchi di erbe aromatiche e dal latte si producono formaggio e burro.

Anni 50: La malga è frequentata da cacciatori e boscaioli che trovano sulla malga un posto per dormire.

Anni 60: Il numero delle persone che frequentano la malga aumenta. Agli passanti non si offre più soltanto qualcosa da bere ma anche da mangiare.
Soprattutto nel tempo di fienagione è punto d’incontro dove si festeggia e balla fino tardi notte dopo il faticoso lavoro del giorno.

Anni 70: La val Gardena si sviluppa sempre di più turisticamente. Il sentiero escursionistico dalla Rasciesa a Laion diventa più noto e apprezzato anche da ospiti stranieri e anche il numero degli ospiti che frequentano la malga “Ramitzler”aumenta.

1983: La malga è diventata troppo piccola per i nuovi bisogni e viene ampliata.

Oggi la malga è un suggerimento particolare, un po’ distante dai sentieri turistici sovraffollati.

Partner